20 Settembre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

MotoGP, Malesia. Marquez penalizzato, Valentino Rossi sul bagnato si prende la prima fila e conferma i progressi della M1

2 min read

In Malesia, qualifiche turbolente sul circuito di Sepang: dopo un’ora e mezza di interruzione per pioggia, ecco la pole tolta a Marquez per aver ostacolato Iannone nella Q2. Lo spagnolo campione del mondo è stato quindi retrocesso di 6 posizioni e partirà dalla 7° piazza in griglia. Pertanto, pole position a Zarco, 2° posto a Rossi con Iannone a completare la prima fila. Tornando alla penalizzazione del “Marcziano” va detto che il pilota della Honda, come accaduto ad Austin, ha ostacolato un collega: in America Vinales, stavolta Iannone. E così i primi tre piloti sono quelli che si sono rivelati competitivi con la gomma da bagnato più soft al posteriore. Dopo le prove ufficiali condizionate dalla pioggia, ora l’obiettivo è correre su pista asciutta, una condizione dove si trovano particolarmente a proprio agio Marquez, Rossi, Vinales (che partirà 11°) e Dovizioso. Il pilota della Ducati è stato veloce in tutto il fine settimana e solo una scivolata nell’ultimo tentativo delle qualifiche gli ha tolto la prima fila.

Valentino Rossi finalmente soddisfatto per la prestazione della sua M1. Il Dottore, complessivamente, era l’unico centauro con le gomme soft al posteriore, e al termine delle qualifiche ha spiegato: “Alla fine il tracciato si è asciugato molto velocemente, ho tentato di fare un giro con le morbide ed è andata bene, ma forse si poteva affrontare il turno anche con le medie, vista la quantità d’acqua presente. Sono contento prima di tutto perchè a un certo punto sembrava che per la pioggia non potessimo fare le qualifiche e che sarei dovuto partire nono, invece sono in prima fila. E’ un risultato importante”. Confermati i passi avanti della Yamaha di Vale: “E’ sempre difficile gestire queste situazioni, ma sono molto soddisfatto del feeling che ho trovato con la moto, rispetto allo scorso anno la moto è andata meglio sul bagnato. Anticipare il GP è stato intelligente, altrimenti non la potremmo disputare. Chi temo? Marquez e Vinales sull’asciutto sono più forti, ma vedremo come sarà il tracciato. Di sicuro mi aspetto una gara difficile sia a livello di gomme sia fisicamente”. Staremo a vedere, una cosa è certa: finalmente Rossi è nelle condizioni di puntare al podio e chissà, magari anche alla vittoria.