31 Ottobre 2020

ART News

Le Notizie in Tempo Reale

Europa League: senza Ibra colpito dal Covid, il Milan vola ai playoff con affanno

2 min read

Senza Ibrahimovic colpito dal Covid-19, è un altro Milan: più fragile e meno sicuro. Nonostante tutto, contro i modesti norvegesi del Bodoe Glimt, la squadra di Pioli al Meazza vince 3-2 e si qualifica per l’ultima fatica prima di approdare ai gironi di Europa League: i playoff, dove è attesa dai portoghesi del Rio Ave che hanno eliminato il Besiktas. Dunque, un altro avversario più che abbordabile anche se si giocherà in gara unica in terra lusitana. Intanto, il Diavolo passa con grande sofferenza. Calhanoglu e il giovane Colombo lanciano i rossoneri (nella foto il gol di Colombo).

Doppietta e assist del turco, prima rete tra i professionisti per l’attaccante 18enne.
Lorenzo Colombo, cresciuto al Vismara e a segno alla prima da titolare: è il primo classe 2002 italiano a segnare nelle Coppe europee. E dire che gli ospiti erano passati in vantaggio dopo soli 15 minuti con Junker imbeccato dallo scatenato Hauge. Paura a San Siro prima del ribaltone milanista. A inizio ripresa, il 3-1 firmato Calhanoglu sembra mettere il punto esclamativo sulla partita. E invece no, perché Hauge cinque minuti dopo pesca il jolly dalla distanza rianimando i suoi.

Finale al cardiopalma. Il Milan spreca alcune occasioni per segnare il gol della tranquillità e alla fine è Super Gigio Donnarumma a metterci le manone un paio di volte. Il portierone rossonero è letteralmente provvidenziale all’85’ sul solito Hauge. Saracinesca abbassata e Diavolo ai playoff di Europa League. Come detto, senza Ibra è tutto un altro Milan, ma i problemi in difesa sono reali e concreti. Pioli dovrà lavorare ancora molto in questo senso. E soprattutto il club dovrà provvedere a fare almeno un paio di acquisti per rinforzare il reparto arretrato.

Zlatan Ibrahimovic fermato dal coronavirus. Una vera e propria mazzata per il Milan. Ma l’incorreggibile svedese pieno di ego ci scherza su e minaccia il Covid dicendo: “Mi hai sfidato, pessima idea”. Dunque, dopo il difensore brasiliano Duarte, è spuntato un altro caso di positività al virus tra i rossoneri. Una brutta tegola perchè adesso Ibra, se non otterrà a breve due tamponi negativi, sarà costretto a saltare anche il playoff di Europa League e le gare di campionato contro Crotone e Spezia. Certo, questo Milan contro avversari non proprio irresistibili, può vincere anche senza Ibrahimovic.

Fabio Camillacci